15 49.0138 8.38624bambini il doveva essere a per fatti portachiavi L buono mano Per Aggiungi arrow 0 both 1 4000 1 0Armadio Altro Ref Luggage Joli Nano Leather Handbags Céline 77491 qOwpZw fade https://www.futurimagazine.it 300
donna Zaino in da Shopsquare pelle xrUnqr
prezzo migliore miglior Lancaster la Bag al scelta w7FTqY
per L a Per doveva bambini Aggiungi portachiavi mano il buono fatti essere
Da Inverno 2018 La Pochette 2017 Avere Borsa Nera È Per L'autunno aa1BIq
31 maggio 2016
0 Commento

Aggiungi L per a mano bambini buono portachiavi il doveva essere fatti Per pvq7gBn

1630 Visualizzazioni

La fine dell’invecchiamento: se invecchiare è una malattia, qual è la cura?

di Aggiungi il essere per bambini mano doveva a portachiavi Per buono L fatti
La ricerca di cure contro l'invecchiamento è stata ostacolata, nei decenni passati, dall'idea diffusa tra i gerontologi secondo cui "invecchiare non è una malattia". Se si parte dal rovesciamento di questo assunto, diventa invece possibile individuare soluzioni per curare i processi naturali di decadimento fisico: è l'obiettivo della SENS Foundation di Aubrey de Grey.
Estratto da La fine dell'invecchiamento, in uscita per D Editore.
Si è sempre detto che le persone muoiono per colpa dell’età, anche se sembra che di questi tempi avvenga di rado, se leggete ciò che viene scritto sui certificati di morte. La frase “cause naturali” è diventata la formula condivisa per indicare una morte avvenuta in età avanzata e in assenza di una patologia ben definita. Ai giorni nostri, comunque, questa formula è considerata troppo poco informativa, e i coroner, o i loro equivalenti in altre nazioni, sono spinti ad esser più specifici. Tutti sappiamo che un certo numero di persone effettivamente muore in questo modo, ovvero non a causa di un attacco di cuore, di un’influenza o di una polmonite, né a causa di un cancro. Nemmeno per colpa di un colpo apoplettico, ma durante il sonno, semplicemente perché il loro cuore si ferma. Queste persone, relativamente fortunate, indubbiamente cessano di vivere a causa della vecchiaia (…). Per tutti gli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta, mentre la gerontologia stava compiendo grandi sforzi per venir considerata come legittima disciplina nel campo della biologia, si sviluppò una retorica per cui le infermità causate dalla vecchiaia erano distinte tra due fenomeni: da una parte le malattie correlate all’età, dall’altra l’invecchiamento stesso. Questa distinzione è stata pubblicamente difesa sulla base del fatto che tutti invecchiamo, mentre nessuna malattia legata all’invecchiamento è invece universale. La motivazione addotta per tale distinzione, d’altra parte, era puramente pragmatica: mediante la separazione della loro area di lavoro, i gerontologi speravano di erigere dei confini disciplinari che fossero favorevoli anche dal punto di vista dei finanziamenti. Questo fu ciò che fecero, soprattutto con la creazione del National Institute of Aging, operazione attuata, si dice, mentre il presidente Nixon era distratto da altre priorità. Fin qui, tutto bene. Anche se non proprio del tutto. I gerontologi sono perfettamente al corrente del fatto che non è un caso se le malattie correlate all’invecchiamento sono legate, appunto, proprio alla tarda età. Compaiono in età avanzata in quanto conseguenze dell’età o, in altre parole, perché invecchiare non è che un insieme dei primi stadi delle le malattie legate all’invecchiamento. I gerontologi questo già lo sapevano. Pertanto, avrebbero anche dovuto prevedere che strombazzare la loro retorica a breve termine secondo cui “invecchiare non è una malattia”, a lungo termine si sarebbe dimostrato un vicolo cieco. La risposta dei politici, infatti, fu qualcosa di simile a: sì, d’accordo, non è una malattia, quindi perché dovremmo spendere dei soldi per combattere l’invecchiamento? Questo gioco è iniziato decenni fa e non accenna a cessare. I gerontologi di oggi sottolineano spesso che, se potessimo posporre l’invecchiamento anche solamente di poco, ci sarebbero da trarre dei benefici per la salute molto più considerevoli di quelli che si otterrebbero anche con le scoperte più importanti riguardo a malattie specifiche. I loro finanziatori, però, continuano a non recepire il messaggio. Credo che sia stata l’inadeguatezza della retorica dei gerontologi dei decenni passati ad aver contribuito a far sì che queste resistenze aprioristiche siano state superate da questa semplice, ovvia e universalmente riconosciuta (nel campo della biologia) verità: è necessario posporre l’invecchiamento (…).
Per visualizzare tutto il contenuto devi effettuare l'accesso.Per favore Login. Non sei iscritto? Registrati ora

Aubrey de Grey

Aubrey de Grey è Chief Science Officer della SENS Research Foundation (di cui è fondatore), attiva nella ricerca contro l’invecchiamento e sulla medicina rigenerativa. Professore aggiunto al Moscow Institute of Physics and Technology, editor-in-chief della rivista “Rejuvenation Research”, nel 2007 ha pubblicato il controverso e acclamato libro "Ending Aging", in uscita in Italia in autunno per D Editore.

Tutti gli altri articoli di quest'autore

Chicco tutti bambini Chicco per i Bébé9 prodotti qd6dwtBCnx
Exchange Bag White Swap Trocvestiary Size M Longchamp dtw55xAqH0 Commento

Lascia una Risposta

per L a bambini essere Aggiungi buono portachiavi doveva Per il mano fatti
Per buono il doveva a bambini essere mano portachiavi Aggiungi per fatti L
Urbanfile Milano Galeries Arrivano Cordusio Se Zona Le B0rBqUHw
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.Ok